In primo piano - Novità


Buone Feste e Buon 2017

pubblicato 20 dic 2016, 06:01 da Centro Studi Storici Alta Valtellina


A Natal... tra canti e poesie

pubblicato 15 dic 2016, 01:59 da Centro Studi Storici Alta Valtellina

Si segnalano le serate 
A Natal... tra canti e poesie, previste a
  • Sondalo, martedì 20 dicembre, ore 20:45, Sala riunioni del Polifunzionale
  • Bormio, giovedì 22 dicembre, ore 20:45, Sc'tùa Granda di Palazzo De Simoni
con il Coro Stelvio diretto da Matteo Bertolina e con recita di poesie dialettali di argomento natalizio.

L'entrata è libera.

Concorso di poesia dialettale 2017

pubblicato 18 ott 2016, 07:21 da Centro Studi Storici Alta Valtellina

Il Comune di Sondalo ha pubblicato il bando 2016 della sesta edizione del concorso di poesia dialettale per la Provincia di Sondrio, Valposchiavo e Val Bregaglia.
Bando e scheda di partecipazione possono essere scaricati da questa pagina:

Sondalo: al via la VI edizione del Concorso di Poesia dialettale per la Provincia di Sondrio, Valposchiavo e Val Bregaglia.

 

Il concorso di poesia dialettale di Sondalo giunge alla sesta edizione.

La breve, ma significativa esperienza dell’ultimo quinquennio, ha continuato a confermare la vitalità dei dialetti, non solo tra le persone più attempate. Poche settimane fa, la Regione Lombardia ha approvato una legge di tutela delle tante varietà dialettali. L’assessore alle Culture Cristina Cappellini ha così commentato questo importante traguardo: «la tradizione, per dirla con Gustav Mahler, è custodia del fuoco e non l’adorazione della cenere». Questa attenzione di Regione Lombardia ci conforta e ci sostiene nell’affrontare questa nuova avventura, convinti che impegno, riflessioni intimistiche, ironia scanzonata, ricordi malinconici e giocose filastrocche non mancheranno.

I poeti di qua e di là della frontiera sono quindi invitati a partecipare, inviando un loro componimento, con le modalità previste dal bando, entro il 31 gennaio 2017, ore 12:00.

Data emblematica: un tempo questo giorno era conosciuto come sginerón. Se a Bormio e a Tirano i ragazzini trascinano le lattine per strade per scacciare chiassosamente e definitivamente il mese del rigori invernali, dei vistosi cali delle scorte agricole, a Sondalo invece si faceva uscire di casa qualcuno con un pretesto, per esclamare: sginerón fò de cà!, “gennaio fuori di casa!”

Il concorso è organizzato dal Comune di Sondalo in collaborazione con il Centro Studi Storici Alta Valtellina e con il patrocinio e il sostegno della Provincia di Sondrio, Comunità Montana Alta Valtellina, Amici della Musica di Sondalo e APT Sondalo. 

Il concorso prevede ovviamente criteri e modalità di partecipazioni da osservare scrupolosamente, per cui si invita a prendere visione del bando pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Sondalo (www.comune.sondalo.so.it) e su quello del Centro Studi Storici Alta Valtellina, al link sopra indicato.

 

Nuovo libro di Remo Bracchi: I sentieri della memoria

pubblicato 06 ott 2016, 23:07 da Centro Studi Storici Alta Valtellina

La casa editrice "Società Editrice Romana", ha pubblicato il libro di Remo Bracchi,I sentieri della memoria, 167 pagine, riccamente illustrato a colori, rilegato, copertina rigida con sopraccoperta, dimensioni cm 30x23,5x1,5.

Con la consueta prosa poetica, don Remo Bracchi, commenta, con brevi risvolti etimologici, un centinaio di toponimi della media e alta Valtellina.

Il Centro Studi Storici ne ha acquistato cento copie e le propone ora ai propri associati a 23 euro, rispetto ai 29 del prezzo di copertina.

Conferenza: Tre personaggi del Risorgimento a confronto

pubblicato 29 lug 2016, 00:22 da Centro Studi Storici Alta Valtellina   [ aggiornato in data 05 ago 2016, 00:31 ]

Martedì 9 agosto, ore 17:30: conferenza dei prof. Paola Rainoldi, Cristina Pedrana e Leo Schena: Tre personaggi del Risorgimento a confronto: Carlo Foppoli, Angelo Umiltà e Pietro Pedranzini
Bormio, Sc'tua Granda di Palazzo De Simoni, via Buon Consiglio 25

Presentazione volume: "Memorie storiche sulla difesa dello Stelvio nel 1866

pubblicato 11 lug 2016, 01:26 da Centro Studi Storici Alta Valtellina

Il 12 luglio 2016, alle ore 18:00, presso la Sc'tua Granda di Palazzo De Simoni di Bormio in Via Buon Consiglio 25, nel 150° anniversario dell'eroica impresa, avrà luogo la presentazione della nuova edizione del volume: Pietro Pedranzini, Memorie storiche sulla difesa dello Stelvio nel 1866. Relatori Cristina Pedrana, Leo Schena e Franco Visentin.

La nuova edizione, riveduta e corretta, presenta una nuova appendice che contiene il testo di Angelo Umiltà, I volontari del 1866, ovvero da Milano alle Alpi Rezie. Memorie storiche documentate di Angelo Umiltà Volontario dei Bersaglieri dello Stelvio, cui fa seguito la Relazione sull'andamento del servizio sanitario nella Legione di Guardia Nazionale mobilizzata alla difesa dello Stelvio e del Tonale: del dott. prof. Innocenzo Regazzoni, medico della Legione.
Entrambi i testi sono introdotti da una presentazione curata da Cristina Pedrana.

Il volume è disponibile per i soci del Centro Studi Storici Alta Valtellina al costo di 15 euro, per i non soci il costo è di 20 euro.

Assemblea del Cssav: 12 maggio 2016

pubblicato 03 mag 2016, 07:11 da Centro Studi Storici Alta Valtellina

E convocata l'Assemblea del Centro Studi Storici Alta Valtellina per il giorno 12 maggio 2016, ore 17:00 in prima convocazione, e ore 20:30 in seconda convocazione, presso la Stua Granda di Palazzo de Simoni (Bormio, via Buon Consiglio 25).
L'ordine del giorno è contenuto nell'avviso in pdf allegato.

Hanno diritto di voto soltanto i soci in regola con il versamento della quota sociale per l'anno 2016.

Nuova monografia: Magnifica Terra

pubblicato 24 mar 2016, 02:43 da Centro Studi Storici Alta Valtellina   [ aggiornato in data 24 mar 2016, 02:54 ]

Martedì 12 aprile, nel pomeriggio della giornata inaugurale della XXIV edizione delle Giornate Bormiesi di Cardiologia, verrà presentato il volume Magnifica Terra, Honorate Valli e territori finitimi. Nuove memorie, una miscellanea contenente numerosi saggi sull'argomento terra scritti da Remo Bracchi, Augusta Corbellini, Ilario Silvestri, Anna Lanfranchi, Cristina Pedrana, Daniela Valzer, Massimo Favaron, Raffaele Occhi, Stefano Zazzi, Manuela, Francesco Pace, Edy Romani. Presentazione di Leo Schena e Livio Dei Cas, prefazione di Guglielmo Scaramellini, postfazione di Luisa Bonesio.

Concorso di poesia dialettale 2015: Serata di premiazioni

pubblicato 21 mar 2016, 00:37 da Centro Studi Storici Alta Valtellina

Serata finale di premiazione e recita dei componimenti del Concorso Provinciale di Poesia dialettale - anno 2015: 

venerdì 1 aprile 2016, ore 20:30, 

presso la sala conferenze del Centro Polifunzionale di Sondalo (So), in Via Verdi 3/a.

Ospiti della serata: Coro Stelvio, diretto dal Maestro Matteo Bertolina e la Compagnia teatrale di Frontale "Gli Sgangherati".

 

Presentazione di una ricerca dell’Università di Grenoble

pubblicato 03 dic 2015, 00:47 da Centro Studi Storici Alta Valtellina   [ aggiornato in data 03 dic 2015, 00:51 ]

Presentazione di una ricerca dell’Università di Grenoble

Bormio, sabato 12 dicembre 2015 – ore 20.30

Sala Riunioni della Banca Popolare di Sondrio, Via Roma 131 Bormio


Per la prima volta viene presentata al pubblico una ricerca sugli affreschi murali dell’Alta Valtellina (secc. XI-XVI) condotta dall’Università di Grenoble ed edita in formato digitale dall’Associazione culturale Ad Fontes.

I due e-book, il primo di di testi e il secondo di immagini, sono scaricabili gratuitamente dal sito dell’associazione:

http://www.adfontes.it/biblioteca/scaffale/db-maitre/copertina.html

La ricerca

L’alta Valtellina presenta un panorama pittorico d’una densità sorprendente. Chiese, cappelle e “santelle”, facciate dipinte: la valle abbonda di pitture murali che evocano una formidabile passione collettiva per l’immagine, nonché una storia ricca di devozioni e identità. 

Lo studio, presentato per la prima volta a Bormio ed edito da Ad Fontes in formato digitale, intende ricostruire, a partire dai frammenti di San Martino di Serravalle (XI secolo) fino agli affreschi del bresciano Vincenzo de Barberis (metà del XVI secolo), il succedersi di botteghe e personalità determinanti nella storia artistica del territorio. Attraverso l’analisi stilistica e focalizzando temi iconografici particolari (quello della Virgo Lactans fra tutti), mette in luce le specificità della cultura locale dell’immagine in termini di gusto e tradizioni. 
La ricerca si appoggia su una base iconografica di migliaia di immagini, costituita nel corso di una campagna fotografica condotta sul campo nel 2011 dall’autore del libro, Damien Bigini, e da Dominique Rigaux, dell’Università di Grenoble.

L’iniziativa editoriale

L’associazione Ad fontes, con questa nuova pubblicazione, si è proposta un’estensione ulteriore del progetto di storia del territorio che ne anima l’attività. Oggi infatti il territorio continua a costituire un oggetto di notevole interesse culturale, che non può però essere proposto solo a livello locale. La ricerca dell’Università di Grenoble, condotta da Damien Bigini in collaborazione con Dominique Rigaux, apporta un contributo sensibile in tale direzione. Da qui viene la scelta della pubblicazione in lingua francese di questa ricerca di storia dell’arte che ridiscute la vicenda della pittura dell’alta Valtellina, dai secoli centrali del medioevo al Rinascimento, alla luce del suo riposizionamento fra tradizione periferiche e una più larga circolazione di modelli. 

Ugo Zecca, presidente dell’associazione culturale Ad Fontes, afferma: “Ad fontes è particolarmente lieta  che l’autore abbia voluto raccogliere la proposta di rendere disponibile il suo studio e il ricco repertorio  fotografico grazie alla risorse dell’edizione digitale. Accettando l’impegnativa opera di adeguamento del formato, Bigini ha reso possibile la diffusione degli  esiti di questo lavoro fra tutti gli interessati, per la condivisione di una rilettura dei linguaggi artistici che si sono incrociati, fra l’XI e il XVI secolo, lungo una frontiera dell’arte italiana”.

Ugo Zecca conclude sottolineando: “Anche questa pubblicazione rientra tra le proposte promosse da Ad Fontes nel proprio decennale di attività. Siamo contenti che la pubblicazione di Bigini vada ad impreziosire ulteriormente il catalogo delle opere messe a disposizione dall’associazione, proprio in questa felice ricorrenza”.

Le collaborazioni

La presentazione dell’opera è stata organizzata a Bormio, grazie alla fondamentale collaborazione del Centro di Studi Storici dell’Alta Valtellina, del Comune di Bormio e del suo Museo, da sempre impegnati nello studio e nella valorizzazione del patrimonio storico-artistico del territorio.

Un ringraziamento va anche alla Banca Popolare di Sondrio che, credendo nell’iniziativa, ha messo a disposizione gli spazi per la realizzazione dell’incontro.

L’autore

Damien Bigini è dottore di ricerca in Storia medievale. Ha sostenuto nel 2010 una tesi sotto la direzione di D. Rigaux dal titolo Maiestas Domini et Apôtres dans le diocèse de Côme (XIIe–XVIe siècle). Durante il post–dottorato ha lavorato su altri temi d’iconografia religiosa nel contesto alpino. Il presente studio riprende una parte delle sue ricerche.


1-10 of 26